TROPICS DAY 2016: DAY 6, Final Day, il grande abbraccio “tropicale” di fine camp

Già manca un po’ a tutti. Agli istruttori “canarini”, pronti sui blocchi di partenza ogni giorno alle 8.30. A tutti i bimbi che non hanno mai fatto fatica a svegliarsi presto la mattina, per essere puntuali a Villa Ara. Ma anche a coloro che molto semplicemente – per una settimana di fila – hanno seguito i nostri recap, giornata dopo giornata. Banalmente perché anche così si può essere “tropicali”.

C’è ancora una festa – l’ultima di questa edizione – da raccontare. Perché sì, al Trieste Tropics 2016 di “Sunshine” Pecile è stato davvero come essere a una festa ininterrotta, per sei giorni consecutivi di basket e divertimento. Fatevelo raccontare dai tantissimi genitori che sabato erano al seguito dei propri bimbi: pur non avendola vissuta in prima persona, le mamme e i papà sono anch’essi raggianti. Come dire: pure in famiglia si respira aria “tropical”. E non poteva essere diversamente.

Arrivano quantitativi industriali di krapfen, angurie e menta fredda, a stemperare un sole caldissimo già nelle prime ore del sabato mattina. C’è Enzo Savoca – in arte “e-sav15”, professione freestyler, direttamente dalla lontana Enna – a intrattenere la settantina di piccoli partecipanti. C’è anche la musica…tamarra della DJ Franz Stebby a inondare tutto l’ isolato. Ma c’è anche un tributo all’Islanda e all’ “Haka” ammirato nel corso degli Europei di calcio appena conclusi. Tutto questo in salsa Trieste Tropics:

E’ il momento delle premiazioni: Samu vince la palma di MVP del Camp, Bonfi e Anna (gruppo dei grandi) quello delle “Rising Sunshine Stars”. I più bravi ai tiri liberi sono stati Alessio (grandi), James (medi) ed Enrico (piccoli), mentre Filippo del gruppo dei piccoli vince il speciale premio “Sagoma” del Trieste Tropics, in compagnia di Emiliano – ancora una volta dei piccoli – che inanella la vittoria dell’ambito premio “Morbin”. E poi ancora Giulia, Eva e Gabriele quali migliori “artisti” dell’edizione 2016, mentre Luca e Toso vengono baciati dalla Dea Bendata guadagnandosi rispettivamente una 2DS e una 3DS con giochi annessi.

C’è gloria per tutti, non solo per i più provetti o fortunelli: medaglie di partecipazione, tanti gadgets firmati Sunshine, Tropics, Nintendo e Bottega Backdoor, un oceano di buoni sconto speciali da parte di White Abbigliamento e Coffee@Home. Nessuno torna a casa a mani vuote, è la regola del Camp. E c’è già più di qualcuno visto alla ricerca di un banchetto per le iscrizioni alla prossima edizione. Pazientate, gente: l’estate 2017 non è poi così lontana…

(Si ringrazia, in rigoroso ordine alfabetico: Aiello Assicurazioni, Bottega Backdoor, Carrozzeria Simonetto, Coffee@Home, Fisiomed Italia, Gelato Marco, Montedoro Freetime, Nintendo, Pizzeria La Torre, Sunshine, White Abbigliamento).

In evidenza
Post Recenti
Archivio
Search By Tags
Seguimi
  • Facebook Basic Square