Trieste Tropics 2015 DAY FIVE

E dopo il quarto ecco arrivare anche il quinto giorno di questo serenissimo Tropics Camp 2015, che si appresta a concludere il suo primo turno.

E ovviamente le sorprese non potevano mancare nemmeno quest'anno per cui il Boss Andrea Sunshine Pecile ha sorpreso tutti invitando questa mattina al campo del Bor Giovanni Tavaglione e Stefano Attruia.

Giovanni, laureato in Scienze dell' Educazione, è un Counselor, iscritto al Registro Italiano dei professionisti S.I.Co., specializzato nell’area aziendale,e realizza progetti su misura di gestione e sviluppo delle risorse umane attraverso la consulenza e la formazione per grandi aziende nel territorio nazionale.

Si occupa di sviluppo personale e organizzativo attraverso diverse aree d’intervento: coaching, development center, mentoring, job description, assessment, outdoor training, modelli di competenze, valutazione e sviluppo delle prestazioni, master per top manager e piani formativi su misura ed è Direttore scientifico di FACE THE CHANGE: A New Manager Connection, SPC – Scuola di Process Counseling e MAD System.

Stefano invece è un Manager sportivo e ex giocatore di pallacanestro, ha militato nella Nazionale Italiana e vinto una Coppa Italia e di una Coppa Korac. Ha partecipato all’Eurolega e vestito le maglie di squadre del calibro del Real Madrid, Roma, Milano, Bologna, Atene. Accompagna le organizzazioni attraverso il cambiamento, portando la propria testimonianza sportiva all’interno di percorsi di eccellenza. Ha ideato insieme a DOF il metodo di energy balance TAKE Body & Soul Time, vincitore del premio CONI.

Stefano è anche facilitatore di processo e testimonial all’interno di SPC – Scuola di Process Counseling.

Insieme sono venuti al Tropics Camp per analizzare con i campers tropicali il tema del TEMPO,

ovvero la capacità di agire nel tempo giusto, affrontando le situazioni e controllando timori e paure al momento opportuno.

Come è stato fatto? Con katana, guanti da boxe e hoola hoop.

A piccoli gruppi infatti i campers hanno provato a trovare il coraggio di affrontare sia la spada che i guantoni da boxe, sostenendo lo sguardo dell'avversario e schivando al momento giusto i colpi che arrivavano, cercando di controllare la paura e rimanendo concentrati.

Di certo è stata un'esperienza molto forte ma il livello di serenità non ne ha affatto risentito, tanto che dopo si è passati subito a trattare il fondamentale del TIRO con due insegnanti illustri come il Pec e Daniele Cavaliero.

Le consuete gare tecniche non potevano che essere delle gare di tiro, che sono continuate fino all'ora di pranzo.

Nell' ora di relax il solito schema: DVD sul basket, MARIOKART con la Wii e Gelato Marco.

Sono state quindi lasciate al pomeriggio le partitelle che conlcudono il torneo interno dei Tropics, e domani mattina dopo la partita finale ci aspettano ricchi premi e cotillons.

Vedremo chi saranno i vincitori e soprattutto chi sarà il fortunato che vincerà l'estrazione a sorte di una NINTENDO 3DS.

LET'S GET TROPICAL!!!

In evidenza
Post Recenti
Archivio
Search By Tags
Seguimi
  • Facebook Basic Square