Pecile: pronto a sfidare tutti sul campetto di Barcola

8 Apr 2009

il Piccolo — 09 aprile 2009   pagina 32   sezione: SPORT

 

 

TRIESTE Dalle parole ai fatti nel giro di qualche mese. E così una promessa, fatta qualche mese fa dall’assessore allo sport Paris Lippi ad Andrea Pecile, il giocatore triestino impegnato quest’anno in Spagna nel C.S. Breogan di Lugo, si è trasformata in una piacevole realtà. È stato inaugurato ieri mattina nella pineta di Barcola, alla presenza dell’Assessore allo Sport Lippi e a quello dei lavori pubblici Bandelli, il nuovo campetto recintato in stile play-ground che darà a tutti gli appassionati della palla al cesto la possibilità di abbinare mare, sole e un po’ di sana attività sportiva nel corso di tutta la bella stagione. «Devo fare i complimenti all’amministrazione pubblica e in particolare a Lippi e Bandelli - sottolinea soddisfatto Pecile - perché quella che era solamente un’idea si è trasformata in poco tempo in una piacevole realtà. Qualche mese fa, parlando con gli amici con cui normalmente gioco a Villa Ara, si guardava con preoccupazione alla possibilità di perdere il campo a causa dei lavori di ristrutturazione. Ci siamo chiesti dove avremmo potuto andare e qualcuno, scherzando, mi ha detto “prova a chiederghe al sindaco”. Non mi son fatto problemi, ho chiamato la segreteria del comune e il giorno dopo ho parlato con Lippi al quale ho esposto il problema. Devo dire che ci speravo ma non pensavo fossero in grado di realizzare tutto così presto. Considerando il fatto che hanno sistemato anche il campetto di Piazza Carlo Alberto e quello di Borgo San Sergio hanno fatto davvero un bel lavoro. Finisco la stagione in Spagna e poi torno a casa. Pronto a sfidare tutti in coppia con il mio amico Cotterle». Ieri, intanto, la sfida a colpi di tiri liberi ha coinvolto il duo Lippi-Bandelli che ha «deliziato» i presenti nella pineta di Barcola con una esibizione estemporanea tutt’altro che da disprezzare. Meglio tralasciare, per non compromettere il rapporto tra i due novelli cestisti, il risultato della gara sottolineando invece come entrambi hanno posto l’accento sull’importanza di una struttura costata poco meno di 26 mila euro e che sarà a completa disposizione dei giovani della città. «Con la speranza - hanno sottolineato entrambi - che i vandali che ogni tanto colpiscono in città risparmino un’area pensata e allestita per i nostri ragazzi». Chiosa finale, su questo aspetto, dalla Spagna. «Danneggiare il campetto sarebbe un vero delitto - l’appello lanciato con convinzione da Pecile -. È qualcosa che è stato costruito per noi ragazzi, che senso avrebbe rovinare una nostra proprietà?». Lorenzo Gatto

 

 

 

Please reload

In evidenza

TROPICS WEEKLY: INDICAZIONI STRADALI TROPICALI PER VILLA ARA

June 25, 2017

1/10
Please reload

Post Recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Search By Tags
Please reload

Seguimi
  • Facebook Basic Square